La Damadelguilcier, intervista a Daniela Madau

Da qualche mese, a Nuoro, viene organizzato un evento chiamato SorsiAperiWeb, organizzato da Sorsi di Web. Durante queste manifestazioni è facile conoscere diversi professionisti, come la protagonista di questa intervista. Questa volta ho il piacere di parlare con Daniela Madau, in arte damadelguilcier! 

Daniela Madau

Vi presento Daniela Madau

Dopo aver conosciuto Daniela mi sono appassionato al suo blog ed i suoi articoli, sempre freschi e spontanei.

Tra le varie specializzazioni di Daniela Madau troviamo:

  • Storico e Critico d’Arte;
  • Travel Blogger & Dog Blogger;
  • Social Media Manager;
  • Guida Turistica;
  • Tecnico dei Servizi Educativi.

Ma ora tocca a lei parlare :)

Il Guilcier non ti ha dato solo una parte del tuo nome d’arte, quali sono i regali professionali che ti ha dato questo territorio?

Guilcier… in questo territorio ci vivo e indubbiamente mi ha conquistato il cuore, tanto da aver deciso di inserirlo nel mio “nome d’arte”. Premetto che, nonostante non sia ancora abbastanza conosciuto, ha una storia e delle tradizioni dal fascino indescrivibile.

Guilcier… in questo territorio ci vivo e indubbiamente mi ha conquistato il cuore, tanto da aver deciso di inserirlo nel mio “nome d’arte”. Condividi il Tweet

A parte il mio “leggero” campanilismo (ironizzo ovviamente!), siamo in una posizione vantaggiosa: quasi equidistanti da tutto e a pochi km dalla 131 e dalla DCN, mi sembra impossibile vederci da qualche altra parte (ma chissà, se arriva qualche proposta si può ragionare!). Qui ho iniziato a muovere i primi passi e a scoprire la bellezza del mio territorio tra arte e archeologia; crescendo e spaziando gli orizzonti, credo che il Guilcier conservi un patrimonio materiale e immateriale che pian piano esce allo scoperto e si presenta al mondo nella sua veste migliore.

E poi… poi qui ci lavoro! Trascorriamo 24 ore a settimana nel Museo dell’Immagine e del Design Interattivo, tra mostre contemporanee e collezioni di fumetti, tra promozione territoriale e valorizzazione turistica, pensiamo che per ora questo sia abbastanza per farci amare incondizionatamente Norbello e il Guilcier!

Nei tuoi articoli riesci ad abbracciare diverse sfumature del travel blogging tra cui arte e viaggi con gli amici a 4 zampe. Come hai iniziato?

Dunque, vediamo… come ho iniziato, realmente non lo so. Come racconto nel mio blog, nasce tutto da uno sfarfallio nello stomaco quando durante una lezione in seconda media, abbiamo visitato una chiesa romanica. Le idee eran già ben chiare! Avevo capito che il mio futuro doveva essere nell’arte ma non sapevo ancora in che modo. Ogni mia scelta è sempre stata legata al mondo dell’arte e la laurea in Storia dell’Arte con tesi sul Medioevo si possono considerare la fine di un percorso e l’inizio di uno nuovo. Il resto, è stata una conseguenza… raccontare arte e Sardegna.

Avevo capito che il mio futuro doveva essere nell'arte ma non sapevo ancora in che modo. Condividi il Tweet

Il blog, è arrivato ma come necessità di raccontare il nostro viaggio a 6 zampe dove arte e Sardegna si sposano alla grande.

Nella mia esperienza damadelguilcier, come hai premesso, abbraccio diverse sfumature che, in realtà, si sposano alla grande. Mi spiego meglio: studiare arte è stato alla base ma se non la sai raccontare, sei uno tra tanti. Se racconti arte (intesa anche come Sardegna a 360 eh!), anche la più difficile, ai bimbi, stai certo che diventi il miglior comunicatore, se poi se ne innamorano hai fatto bingo. Il dog… è un amore e una sfida! Lola l’ha accettata e io mi sono adeguata!

Per me sono tante sfaccettature del mio essere che si coniugano in ogni azione e in ogni articolo. Quando decisi di seguire il filone dogblogger, mi dissero che era un grande salto nel vuoto, io invece vedo e vedevo questa avventura come un modo per potermi vivere Lola e per essere la testimonianza che il 6 zampe è un valore aggiunto non da poco! Quegli occhioni sempre addosso e quel capirsi al volo, sono la risposta a ogni mio momento di sconforto!

Parlando con te, hai usato spesso parole come naturale, spontaneo e quotidiano, quanto Lola ha influito su questo?

Tanto, tantissimo anzi! Il viaggio a 6 zampe ha sempre una percentuale del 90% che si appella alla nostra capacità di riadattarci.

Nonostante ogni giornata è curata al dettaglio, l’imprevisto è sempre dietro l’angolo e affrontare tutto con il sorriso e la spontaneità di Lola, rende la modifica della scaletta ancora più divertente!!! E poi tuffarmi nei suoi occhi e vedere la sua completa fiducia nella mia capacità di scegliere l’alternativa ideale mi mette sopra una grande responsabilità ma, allo stesso tempo, una fiducia e una carica sempre nuova!

Da poco con molto piacere ho riletto il tuo articolo intitolato “Io, onestamente, un whatsappino l’avrei gradito!”, vuoi raccontarci meglio questa storia?

A maggio una ragazza frequentante il liceo scientifico, decide di trascorrere le ore per raggiungere i crediti formativi da me, nel Museo dell’Immagine e del Design Interattivo a Norbello. Euforia a parte, da un momento all’altro, bum! Passo automaticamente dalla parte di “chi deve trasmettere e insegnare qualcosa”! Sono anni che organizzo visite guidate ma onestamente questa è stata tutta un’altra cosa; come scrivo nel blog, “la mia paura più grande era quella di non riuscire a trasmettere l’amore che provo per il mio lavoro”.

Nessuno ti avvisa e ti prepara ma oggi sono stra entusiasta perché Chiara, l’apripista, viene costantemente al Museo dell’Immagine e del Design Interattivo ed è un aiuto che proprio non ti so spiegare.

Che consiglieresti ad un giovane blogger che vorrebbe percorrere la tua stessa strada?

Domandona insomma! Sicuramente consiglierei un po’ di studio e un’analisi swot di partenza, tante tante letture e consulenza con esperti in comunicazione e in web. E poi pancia, tanta pancia. Nel mio lavoro è fondamentale “metterci la faccia” e “immedesimarsi nei propri utenti”, talvolta consapevole che il cambio rotta e l’aggiornamento sono sempre step per crescere!

Networking e intrecci con altri blogger, qual’è il guadagno umano di queste collaborazioni?

INESTIMABILE!

In tantissime escursioni e numerosi articoli, fanno capolino i nostri eccellenti compagni di viaggio: il bimboinspalla team! Una collaborazione nata con una naturalezza inspiegabile! Lola e Michele vanno d’accordissimo e io con Giuseppina abbiamo gli stessi gusti in termini di destinazioni e interessi. Poi i nostri articoli si confrontano e noi ci confrontiamo.

Lola e Michele vanno d'accordissimo e io con Giuseppina (@bimboinspalla) abbiamo gli stessi gusti in termini di destinazioni e interessi. Poi i nostri articoli si confrontano e noi ci confrontiamo. Condividi il Tweet

Le nostre escursioni, sempre documentate nei social, diventano poi diari che sfoglio e leggo con piacere. Tra noi c’è un continuo scambio e un rapporto sincero e leale di collaborazione: tra foto e pensieri, i nostri articoli sono distinti ma riescono magicamente a intersecarsi. Quest’anno poi stiamo iniziando nuove collaborazioni con colleghi e operatori che ci permettono di creare una rete di reti, l’unico sistema, secondo noi, per crescere e far crescere il territorio che amo!

Grazie per le tue risposte, per chi ti volesse seguire quali canali suggeriresti?

Siamo presenti sui principali social come @damadelguilcier e poi il nostro piccolo blog: http://damadelguilcier.com/. Ci siamo molto affezionate perché è un vero e proprio diario del notro Viaggio a 6 Zampe!

Ti è piaciuto questo articolo? Allora non perdiamoci di vista :)

Grazie della visita, spero che gli articoli ti siano piaciuti. Per non perderci di vista ho pensato che una newsletter poteva fare al caso nostro.

Ti aspetto!

Potrebbero interessarti