Radici e lavoro, intervista alla speaker cubana Verenis Elosegui

Da poco ho lanciato alcuni progetti riguardati Cuba, questo mi ha portato a chiedere feedback in diversi gruppi e a diversi professionisti. Tra le persone incrociate in questi confronti, c’è una speaker radiofonica originaria di Cuba, incroceremo diversi argomenti tra cui l’originale rapporto che c’è tra radici e lavoro. Vi presento Verenis Elosegui.

Radici e lavoro

Partiamo dall’inizio, una settimana fa, mosso da una sfida ricevuta in un gruppo, ho lanciato un Social Network dedicato agli amanti di Cuba. Ci sono state tantissime persone che hanno voluto offrirmi il loro parere, una tra queste è Verenis Elosegui.

Nata all’Avana nel 91, luogo in cui ha fatto il suo percorso di studi e dato il via alla sua carriera. Nel 2013 si trasferisce in Italia. Lavora prima per Antenna Febea e Radio Gamma no stop, dove conduce due programmi radiofonici.

Ora entriamo nel vivo nell’intervista.

Hai iniziato i tuoi studi all’Avana per poi lavorare in Italia, com’è stato questo salto?



Trasferirmi in Italia è stato un percorso difficile, ho dovuto imparare una nuova lingua ed integrarmi con una cultura diversa dalla mia, modo di pensare e ragionare molto differente perché lo scontro di due culture così opposte fa risaltare la permalosità che identifica gran parte del popolo latinoamericano. E’ stato si difficile ma al tempo stesso molto costruttivo e molto bello, sono cresciuta come persona, ho maturato una esperienza diversa, sono diventata mamma e diciamo che alla fine è stata una esperienza molto positiva.

E' stato si difficile ma al tempo stesso molto costruttivo e molto bello, sono cresciuta come persona, ho maturato una esperienza diversa, sono diventata mamma e diciamo che alla fine è stata una esperienza molto positiva. Condividi il Tweet

In cosa consiste il lavoro di conduttrice radiofonica?

La conduttrice radiofonica è la voce della radio, io personalmente mi occupo di due programmi che si chiamano “Mochà” e “Barrio Latino” e penso che l’obbiettivo principale di una conduttrice è far compagnia alle persone attraverso notizie, curiosità e buona musica.

l'obbiettivo principale di una conduttrice è far compagnia alle persone attraverso notizie, curiosità e buona musica Condividi il Tweet

Come ti sei avvicinata al mondo della radio?



Tutto è successo per caso, mio marito aveva una idea di due programmi da fare in radio, li ha presentato in una radio locale, l’idea è piaciuta e tramite lui sono entrata in radio a condurre il programma insieme, così è iniziato il mio percorso che fondamentalmente per mia sorpresa è diventata la mia passione.

Quanto le tue radici hanno influenzato il tuo modo di lavorare?

Le mie radici sono state fondamentali per il mio percorso, da loro deriva il mio modo di pensare e di agire.

Le mie radici sono state fondamentali per il mio percorso, da loro deriva il mio modo di pensare e di agire. Condividi il Tweet

Cerco grazie alla gioia che contraddistingue la mia terra, di trasmetterla anche nel lavoro. Queste per me sono caratteristiche importanti quando si lavora con il pubblico.

Cerco grazie alla gioia che contraddistingue la mia terra, di trasmetterla anche nel lavoro. Queste per me sono caratteristiche importanti quando si lavora con il pubblico. Condividi il Tweet

Usi i Social Network per far conoscere il tuo lavoro? Quali e cosa ti piace pubblicare?



Nel ambito delle comunicazioni, i social sono importantissimi, bisogna far conoscere il proprio lavoro anche tramite questa via. Io sono molto social e quindi mi diverto a pubblicare aggiornamenti quando sto lavorando, foto o video facendo ciò che amo. Di solito uso specialmente Instagram dedicato al programma radiofonico che conduco e non possono mancare anche le pagina Facebook dedicate a loro: benvenutiamochabarriolatinodaleplay.

Che consiglieresti ad un aspirante speaker?

Ad un aspirante speaker consiglio di essere naturale, spontaneo, di non imitare nessuno perché essere genuino arriva alle persone e la gente si affeziona a te in questo modo. Bisogna essere umili, studiare, conoscere la musica e dare ascolto a chi questo mestiere lo fa da più anni. Se hanno la passione, devono essere caparbi e non fermarsi alle prime difficoltà.

L’anno scorso hai scritto un libro, vuoi parlarcene?

Scrivere questo libro per me è stata una emozione pazzesca, l’inspirazione principale è stata mia figlia e infatti si tratta di un libro di storie per bambini che si chiama ” I Racconti di 10 sogni d’inverno” pubblicato su lulu.com.

Questo libro contiene racconti di favole che come tutti ben sappiamo, hanno sempre un insegnamento che aiuta a crescere bene i bambini; loro sono l’Esperanza di un mondo migliore e per questo bisogna dedicarli tempo e impegno.

Questo libro contiene racconti di favole che come tutti ben sappiamo, hanno sempre un insegnamento che aiuta a crescere bene i bambini; loro sono l'Esperanza di un mondo migliore e per questo bisogna dedicarli tempo e impegno. Condividi il Tweet

Definisci la scrittura del libro come un’avventura, vuoi raccontarcene altre?



La scrittura di questo libro è stata un’avventura, una esperienza magnifica, ti da un senso di responsabilità nei confronti dei bambini e ti fa sentire che hai dato una mano per aiutare nella loro crescita. Scrivere altri libri di questo genere in futuro è una possibilità che non scarto, queste storie hanno fatto divertire tantissimo mia figlia e penso che come lei ad altri bimbi è piaciuto moltissimo.

La scrittura di questo libro è stata un'avventura, una esperienza magnifica, ti da un senso di responsabilità nei confronti dei bambini e ti fa sentire che hai dato una mano per aiutare nella loro crescita. Condividi il Tweet

Hai già in mente prossime sfide personali?

Sono sempre pronta per nuove sfide personali, penso che fanno crescere interiormente e fanno archivio ad esperienze che ti possono dare quel qualcosa in più in ogni situazione. Non ho in mente niente di nuovo ma solo per adesso…

Sono sempre pronta per nuove sfide personali, penso che fanno crescere interiormente e fanno archivio ad esperienze che ti possono dare quel qualcosa in più in ogni situazione. Non ho in mente niente di nuovo ma solo per adesso... Condividi il Tweet

Grazie per le tue risposte, per chi volesse seguirti, quali canali consiglieresti?

Grazie a lei di questa bella intervista, è stata un deja vu, mi ha fatto rivivere esperienze passate che hanno segnato in positivo la mia vita. Per chi volesse seguirmi può farlo tramite i canale Facebook ed Instagram.

Ti è piaciuto questo articolo? Allora non perdiamoci di vista :)

Grazie della visita, spero che gli articoli ti siano piaciuti. Per non perderci di vista ho pensato che una newsletter poteva fare al caso nostro.

Ti aspetto!



Se vuoi ricevere sia gli aggiornamenti del Blog che del Diario Social, riceverai due email di conferma :)

Potrebbero interessarti