Community e Social Media: intervista a Marina Pitzoi

Proseguiamo le interviste! Questa vedrà come protagonista Marina Pitzoi, con lei parleremo di Community e Social Media.

Community e Social Media intervista a Marina Pitzoi

Benvenuta nel mio blog, cosa dobbiamo sapere di Marina Pitzoi?

Metà sarda e metà pugliese, vivo nella bella Costa Smeralda in Sardegna. Social Media Strategist e Blogger Freelance di “Web & Social Media Marketing Blog”, nella mia attività guido le imprese a fare marketing sui social media, attraverso l’advertising e lo studio un piano editoriale in linea con i loro obiettivi.

Svolgo corsi di formazione sul social media marketing e content strategy. In tutto questo ci metto anche i casini nella testa che non mancano mai.

Su facebook hai il gruppo chiamato “Web Experts Seriali”, vuoi parlaci di questo gruppo e dell’uso dei gruppi nel mondo del marketing?

Il gruppo “Web Experts Seriali” di cui sono admin dall’aprile 2015 ha l’obiettivo di informare e formare i componenti su tematiche specifiche come il Social Media Marketing, Community Management, Growth Hacking, Digital PR. Il nome del gruppo non deve intimorire i futuri componenti, perché vengono approvati nel gruppo tutti colori che hanno una motivazione a farne parte, a prescindere che siano all’inizio o comunque stanno intraprendendo un percorso nel web marketing, oppure sono dei senior nel loro settore.

All’interno del gruppo vige una policy precisa, in cui vi sono regole di educazione e rispetto fra i partecipanti del gruppo e regole, che guidano la pubblicazione e l’approvazione dei contenuti. Posso dire che è un piccolo gruppo in crescita, ma abbastanza attivo.

Per quanto riguarda l’uso dei gruppi nel mondo del marketing, credo che ci sia davvero tanto da dire al riguardo. Posso dire che i gruppi possono essere di aiuto su vari aspetti della vita aziendale e del marketing, provo ad elencarne alcuni:

  • un miglioramento nell’organizzazione e pianificazione delle attività di marketing online;
  • un maggior controllo e riduzione degli errori all’interno dell’organizzazione;
  • utilizzo da parte di un’azienda per coinvolgere i clienti più fedeli e confezionare una promozione ad hoc;
  • mantenere un contatto diretto con i clienti e informarli sulle novità di prodotti e servizi;
  • risoluzione ai problemi dei clienti;

Questi aspetti sono legati ad una azienda. Importanti, sono anche i gruppi nati per parlare di una tematica precisa (gruppi verticali), come quelli nati su Facebook e Linkedin, in modo di accrescere il valore di quella Community grazie al networking e al confronto continuo sulle tematiche inerenti al gruppo.

Hai un blog in cui racconti il tuo lavoro e racconti le tue best practice, quanto è importante un blog per un Social Media Strategist?

Il Blog ormai può assumere un’importanza per qualsiasi professionista (e azienda) che voglia comunicare, farsi conoscere per la propria professione. C’è da dire che per me rappresenta anche una scelta di vita e mi ha permesso di farmi conoscere in varie parti di italia, poter condividere quello che testo ogni giorno e poter aiutare chi è all’inizio, come lo ero io, per me è fondamentale.

Hai una presenza forte in tutti i canali Social, qual è il tuo preferito come utente e quale da professionista?

Il mio preferito rimane sempre Twitter sia da utente che da professionista, anche se passo molto tempo anche su altri canali social media come Facebook, Linkedin e Instagram.

Al secondo posto sicuramente metterei Linkedin per tipologia di contenuti, ma non per la sua usabilità. Facebook a tutt’oggi è il social media più usabile da desktop e mobile.

Da poco sei apparsa sul blog ufficiale di Flipboard, cosa ti piace di questa piattaforma? Com’è la sua presenza in Italia?

Questa piattaforma mi aveva conquistato nel 2014, in Italia ancora non era tanto diffuso il suo utilizzo rispetto agli Stati Uniti dove le maggiori testate giornalistiche e di finanza erano presenti. È una piattaforma che ti permette di avere una tua rivista tematizzata e inserire contenuti che puoi produrre attraverso la piattaforma di blogging, in più aggiungere contenuti che hai letto nel web o all’interno di Flipboard. Una delle cose che mi piace di questa piattaforma è che rende il contenuto piacevole alla lettura e accompagna il lettore fino alla fine, ovviamente se il contenuto merita. Per quanto riguarda il suo utilizzo in Italia si sta espandendo nell’ultimo hanno fra gli addetti ai lavori. Per un blogger lo trovo indispensabile, suggerisco il suo utilizzo.

Svolgi corsi di formazione, sei brand ambassador e fai parte di diversi social team, qual è il guadagno “umano” di queste attività?

Quando svolgo i corsi di formazione imparo anche io dai corsisti, soprattutto grazie alle loro domande. Mentre far parte di social team mi ha insegnato a fare gruppo e lavorare in team per raggiungere gli obiettivi dell’evento.

Negli anni non mi posso lamentare ho fatto parte di team ad eventi di settori di alto livello, come il Travel & Technology di Bergamo nel 2015, BTO a Firenze nel 2015 e il Mashable Social Media Day 2016. Quest’anno al Mashable Social Media Day + digital Innovation Days ho avuto la carica di Brand Ambassador, è ha un valore umano che ti da una responsabilità e orgoglio per un evento che celebra la rivoluzione digitale. Erano presenti i migliori digital marketer, social media manager italiani e hanno parlerato di casi a cui poterci ispirare e imparare.

Grazie per le tue risposte, per chi ti volesse seguire puoi elencarci i canali dove trovarti?

Grazie a te Matteo per l’intervista e le domande interessanti che mi hai fatto. Questi sono i miei contatti:

Progetto Social Biz Sardegna: socialbizsardegna

Blog: marinapitzoi

Twitter: @MarinaPitzoi

Linkedin: Marina Pitzoi

Facebook: Marina Pitzoi

Close