fbpx

WordCamp Verona & Dublino

Partecipare ad un WordCamp è un esperienza molto stimolante e che ti arricchisce tantissimo. Ad ottobre le occasioni sono state due: WordCamp Verona e WordCamp Dublin, iniziate nello stesso momento e concluse in un modo simile, la prima con uno Spritz e di corsa alla stazione e la seconda con una tipica Guinness in Aeroporto.

I WordCamp sono degli eventi dedicati a WordPress organizzati dalle comunità locali di utenti. Solitamente è un evento diviso in due giornate, che prevede seminari, workshop, il contributor day ed ovviamente l’after party.

Il mio primo WordCamp è stato a Torino ad aprile 2019 ed il secondo ad Zurigo a settembre, sempre del 2019. Ed è proprio a quel WordCamp che tutto ha inizio!

Dove tutto ha inizio: WordCamp Zurich

Tutto è iniziato 2 giorni dal rientro dal WordCamp Zurich, carico da quella giornata ho in pochi giorni prenotato i biglietti di Italo per Verona, i biglietti Ryanair per Dublino, i due biglietti per il WordCamp e l’hotel per Dublino.

I due WordCamp erano rispettivamente il 11/12 ottobre e 19/20 ottobre, le due settimane prima del Linux Day Milano, altra manifestazione a cui sono particolarmente affezionate e che da 4 anni partecipo come speaker.

WordCamp Verona

Sveglia presto e corsa verso Milano centrale, pronto ad iniziare il WordCamp numero 3! Il programma era molto stimolante e si trattava della mia prima volta a Verona, ero molto emozionato.

Il WordCamp, ha iniziato con il talk di presentazione degli organizzatore e dei volontari.
Parto sempre con la mia lista di interventi da seguire pronta, ho iniziato con:

  • Deborah Ugolini con Sposta l’elefante: non lasciarti fermare da uno svantaggio apparente
  • Piero Tagliapietra con Retrospettive (o del fare progetti migliori)
  • Nando Pappalardo con Sai qual é il limite più grande che abbiamo?
  • Martina Corona con WordPress da un punto di vista commerciale
  • Luca Magnani con Consigli pratici per migliorare la velocità di un sito WordPress
  • Stefano Minoia con L’accessibilità delle icone web

Pausa pranzo, una buona scusa per farsi quattro chiacchiere e condividere qualche nuova esperienza.
E poi il secondo set di talk.

  • Simone Mignami con Accessibilità web, serve a tutti
  • Matteo Brunati, Erika Marconato con WordPress e civic hacking: un salto nella tana del Bianconiglio
  • Simone Maranzana con Hai veramente bisogno di un framework css?
  • Nicola Stocco con Ma… è meglio Drupal o WordPress?

Finisce tutto all’after party. Mi avvicino al bancone, dico: “è la mia prima volta a Verona. Cosa mi consigli?” Mi gusto il mio spritz, saluto amici nuovi e vecchi e torno alla stazione!

Tra i vari partecipanti, ho avuto il piacere di conoscere Erika e Matteo, due attivisti nel Civic Hacking e Nicola Stocco che mi ha dato diverse ispirazioni per il mio talk del 23 novembre a Milano.

Grazie a tutti!

Mancano 6 giorni a Dublino!

WordCamp Dublino

Dopo il lavoro mi fiondo a Milano Centrale, questa volta per la navetta verso Orio al Serio, l’aeroporto di Bergamo. Anche questa volta si tratta di un viaggio verso un nuovo luogo, non solo era la prima volta a Dublino, ma la prima volta in Irlanda. Non poteva mancare alle orecchie uno dei miei gruppi preferiti, adatto all’occasione: O’Reillys And The Paddyhats.
19 ottobre, atterro non solo in un altro stato, ma in un’altra stagione. A Dublino era già inverno, il giorno prima i miei genitori che vivono in Sardegna erano al mare.

Arrivo in hotel mi riposo, domani c’è il WordCamp, come per Zurigo, un WordCamp non in italiano.

Come per Verona, anche qua i talk sono interessantissimi, quindi, dopo l’introduzione ho seguito:

  • Amanda Webb con Banishing the content gremlins with the S (Strategy) word
  • Kayleigh Thorpe con Cleaning up a hacked WordPress site
  • Maja Benke con How to start with accessibility
  • Louise Towler con Building a packing application using the WooCommerce REST API

Pausa pranzo, in cui ho testato il mio inglese con persone provenienti da tutta Europa, e poi i talk del pomeriggio.

  • Craig West con Mini-workshop: Decoupled WordPress
  • Enrico Battocchi con How I wrote a popular plugin doing it all wrong
  • Chris Brosnan con LaraWP: Combining WordPress and Laravel
  • Martin Splitt con Bringing 2FA with the Web Authentication API to WordPress

Fine del primo giorno!

All’after party ne ho approfittato per riusare la stessa frase di Verona, “it’s my first trip to Ireland, what do you recommend?”, ovviamente era un Guinness.

Parte il secondo giorno, questa volta meno talk e più azione.
Dopo il talk introduttivo, ci sono state due ore di ” contributor”, il momento in cui si lavora praticamente su WordPress, tra i vari tavoli ho scelto “assistenza”, dove si consultavano i ticket di aiuto e si dava supporto, cosa che ho fatto sino all’ora di pranzo.
Il pomeriggio ho seguito solo:

  • Vito Peleg con Lightning Talk: Scaling a WordPress business
  • Camila Waz con Lightning Talk: Modernising your site with CSS

Purtroppo non ho potuto trattenermi tutta la sera, ma sono corso in Aeroporto, si torna in Italia.

Anche Dublino è stato stupendo, purtroppo le frasi che ho usato più spesso sono state “can you speak slowly please?” e “my english is horrible!”. Nonostante le mie difficoltà di lingua sono sopravvissuto e sono riuscito a seguire i talk che avevo scelto.
Grazie a tutti!

La settimana prossima è Linux Day e novembre ci aspetta il WordCamp Milano!

E ora? WordCamp Milano

Ora tocca a me! Questa volta, al mio quinto WordCamp del 2019 sarò anche io Speaker e non vedo l’ora!

Parlerò di come WordPress può essere un fantastico strumento di sviluppo tanto quando Drupal, un CMS che negli ultimi mesi sto esplorando.

Vi aspetto a Milano, io sarò quello:

  • Con l’aria incuriosita dalle novità come al WordCamp Torino (il mio primo WordCamp);
  • Con la voglia di mettersi alla prova come nel WordCamp Zurigo (il mio secondo WordCamp, ma primo in Lingua Inglese);
  • Con la consapevolezza di community e gruppo acquisita al WordCamp Verona (il mio terzo WordCamp);
  • Con la testardagine di sconfiggere le mie paure ed ansie come ho imparato a fare al WordCamp Dublino (il mio quarto WordCamp, il secondo in lingua inglese).

Non Perdiamoci di vista

Ricevi una mail appena esce un nuovo blog post, Iscriviti alla newsletter

Ti è stato utile questo articolo?

Un programmatore è una creatura che converte caffè/birra in codice.
Se vuoi altri articoli come questo puoi contribuire:



Close